Blog: http://ermeterealacci.ilcannocchiale.it

Clima, dal meeting Uip spinta su trasparenza, responsabilità e sostegno ai Paesi deboli

Marrakech 14 novembre 2016

"Ho guidato la delegazione della Camera dei Deputati, composta anche dagli On. Borghi e De Rosa, alla sessione dell’Unione Interparlamentare (UIP) che si è svolta a latere della Cop22, cui hanno partecipato i rappresentanti di oltre 100 assemblee legislative del mondo ospitati dal Parlamento del Marocco. Uno dei più partecipati meeting UIP da cui è venuta una forte spinta condivisa perché la Conferenza delle Parti in corso sul clima affronti la questione cruciale del  consolidamento dei meccanismi di trasparenza e ‘accountability’ richiesti per raggiungere gli obiettivi dell’Accordo di Parigi. Riaffermati anche il ruolo cruciale dei parlamenti nell’attuazione dell’intesa e le priorità di ottenere contributi definiti a livello nazionale, mobilitare fondi, accrescere la capacità di adattamento e sviluppare tecnologia.  Sono stati accolti nel documento finale licenziato dalla plenaria conclusiva dell’UIP gli emendamenti da me proposti, in accordo con la Presidente della Camera Boldrini, per promuovere misure a sostegno dello sviluppo economico in quei Paesi, che spesso sono i più deboli e poveri, in cui gli effetti dei mutamenti climatici sono più acuti, provocano gravi crisi umanitarie, impoverimento e quindi flussi migratori e per prestare particolare attenzione alle aree di questi flussi migratori.  Da oggi sono alla Cop22 di Marrakech per seguire la fase finale dei negoziati". Lo afferma dalla Cop22 di Marrakech Ermete Realacci, presidente della Commissione Ambiente Territorio e Lavori Pubblici della Camera.

Ufficio stampa On. Realacci

Pubblicato il 14/11/2016 alle 12.23 nella rubrica Comunicati Stampa.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web