Blog: http://ermeterealacci.ilcannocchiale.it

Dopo ecoreati finalmente passa in Senato riforma delle Agenzie Ambientali, presto ok della Camera

Roma, 18 maggio 2016


“Finalmente, a due anni dal via libera di Montecitorio, il Senato ha approvato il ddl di riforma delle Agenzie Ambientali che mira a rafforzare, rendere trasparenti e uniformi su tutto il territorio nazionale i controlli ambientali per tutelare cittadini e ambiente,  dare certezza a italiani e imprese,  favorire un’economia pulita. Il Senato ha modificato il testo introducendo la clausola di invarianza finanziaria su richiesta della Commissione Bilancio e una correzione formale. Alla Camera cercheremo di approvare rapidamente in via definitiva questa riforma che  serve al Paese e già da martedì prossimo inizierà il suo esame. Il testo nasce da una mia proposta di legge, unificata con quelle analoghe dei colleghi Bratti e De Rosa, per dare efficacia e trasparenza ai controlli. Insieme alla legge sugli ecoreati e al Collegato Ambientale, la riforma delle Agenzie Ambientali rafforzerà le politiche ambientali del Paese”.  Lo afferma Ermete Realacci,  presidente della Commissione Ambiente Territorio e Lavori Pubblici della Camera, sul via libera del Senato al ddl di riforma delle agenzie ambientali di cui è primo firmatario.  

“Il provvedimento  - conclude Realacci - propone un riordino delle agenzie per la protezione dell’ambiente e l’istituzione di un Sistema nazionale per rafforzare i controlli in Italia, garantirne l’efficacia, l’autorevolezza e renderli omogenei in tutto il Paese, grazie anche all’introduzione dei ‘livelli essenziali di prestazioni tecniche ambientali’.  Il principio di riferimento è quello del “chi inquina paghi”. In questo contesto l’ISPRA ha un ruolo centrale e,  oltre ai compiti di indirizzo e coordinamento,  è competente anche per la realizzazione e la gestione del sistema informativo nazionale dell’ambiente. Una banca dati ambientale aperta e accessibile a tutti i cittadini. 

La riforma delle Agenzie Ambientali è un passo avanti per un'Italia che guarda al futuro e punta su qualità, ambiente e innovazione”. 


Ufficio stampa On. Realacci

Pubblicato il 18/5/2016 alle 16.11 nella rubrica Comunicati Stampa.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web