Blog: http://ermeterealacci.ilcannocchiale.it

Ilva, condanne di Taranto confermano drammatica verità, ora attuare pienamente piano risanamento Ilva

Roma, 23 maggio 2014

“Le notizie che arrivano da Taranto, dove oggi il Tribunale ha condannato 27 ex dirigenti della vecchia Italsider e dell’Ilva per le morti di 15 operai causate da amianto e altri cancerogeni provenienti dallo stabilimento, segnano una discontinuità rispetto alla cattiva gestione e alle omissioni criminali che si sono avute in passato sull’Italsider e sull’Ilva. Quanto accaduto a Taranto, infatti, è il frutto avvelenato di una industrializzazione indifferente alle ragioni dell’ambiente e della salute e per questo priva di futuro, di colpe gravissime ed omissioni che riguardano anche la politica e le istituzioni che partono da lontano e arrivano fino a noi. Per superare questa pesante eredità è necessario cambiare rotta e accelerare sui processi di riduzione dell’impatto ambientale dell’azienda e bonifica dell’area in atto, a partire dalla piena attuazione del piano di risanamento dell’Ilva”, così Ermete Realacci, presidente della Commissione Ambiente Territorio e Lavori Pubblici della Camera, commentando le notizie che arrivano da Taranto.


Ufficio stampa On. Realacci


Pubblicato il 23/5/2014 alle 12.3 nella rubrica Comunicati Stampa.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web