Blog: http://ermeterealacci.ilcannocchiale.it

Quali iniziative di urgenza dai min. Galletti Lupi Franceschini per tutelare Venezia dalle grandi navi?

Roma, 18 marzo 2014


Il presidente della Commissione Ambiente della Camera Realacci presenta una interrogazione sull’annosa questione delle grandi navi nel bacino di San Marco

 

“La decisione del Tar del Veneto di sospendere le limitazioni al passaggio delle grandi navi da crociera nel Bacino di San Marco stabilite dall’Autorità Portuale di Venezia, accogliendo i ricorsi presentati da Venezia Terminal Passeggeri, gestore del terminal della Stazione Marittima, da una decina di imprese portuali e dal Comitato Cruise Venice, come denunciato da un articolo di Gian Antonio Stella oggi sul Corriere della Sera riapre l’annosa e irrisolta questione del passaggio delle grandi navi nel cuore di Venezia. Per altro con tali limitazioni dell’Autorità Portuale si intendeva applicare un provvedimento del Governo. Oltre a sospendere fino all'udienza di merito prevista per il 12 giugno 2014 la riduzione del 12,5% del traffico delle navi da crociera a Venezia, il Tar mette in mora anche i limiti di tonnellaggio stabiliti per il 2015 dalla stessa Autorità Portuale di Venezia, che vietavano l'ingresso dalla bocca di porto del Lido alle navi di stazza superiore alle 96 mila tonnellate. Per sapere quali iniziative urgentissime a tutela di Venezia e del suo fragile e prezioso ecosistema lagunare vogliano assumere i ministri dell’Ambiente delle Infrastrutture e dei Beni culturali ho presentato una interrogazione sulla questione. C’è disponibilità del Parlamento a sostenere eventuali iniziative del Governo per mettere al riparo un patrimonio unico come il Bacino di San Marco e il canale della Giudecca dai pericoli derivanti dal passaggio delle grandi navi, tanto più considerando che già in passato il transito di navi di grossa stazza per tali vie d’acqua non è stato indenne e senza incidenti” lo afferma Ermete Realacci, presidente della Commissione Ambiente Territorio e Lavori Pubblici della Camera, depositando una interrogazione sulle grandi navi a Venezia e sulla citata decisione del Tar Veneto.

“Al ministro dell’Ambiente – prosegue Realacci - ho chiesto poi quali strumenti normativi puntuali e risolutivi intenda assumere, di concerto con il Ministro dei Trasporti e l’Autorità Portuale di Venezia, affinché vi sia un’effettiva regolamentazione e limitazione cautelativa dei passaggi di grandi navi nel bacino di San Marco e nel canale della Giudecca. Con la medesima interrogazione ho inoltre chiesto al Ministro per i Beni e le Attività Culturali se intenda, anche per tramite della Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici di Venezia e laguna, elaborare una valutazione di compatibilità paesaggistica sui passaggi giornalieri delle grandi navi nel bacino di San Marco e da ultimo se intenda fornire dati certi sul reale impatto turistico ed economico di tali rischiosi passaggi”.

Pubblicato il 18/3/2014 alle 15.1 nella rubrica Comunicati Stampa.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web