Blog: http://ermeterealacci.ilcannocchiale.it

L.Stabilità: torna l'imbroglio stadi, irresponsabile mettere a rischio monovra

Roma 21 novembre 2013 

 

“A volte ritornano: per l’ennesima volta una lobby legata ai costruttori utilizza in modo assai improprio una norma di finanza pubblica per riproporre un emendamento che utilizza la necessità di rinnovare gli impianti sportivi come un cavallo di Troia per interessi speculativi. L’emendamento si configura come una sorta di legge ad hoc per gli stadi, un tana libera tutti che prevede, secondo le bozze circolate sinora, che la realizzazione dei nuovi impianti sarà di fatto sostenuta con l'attribuzione di nuove previsioni edificatorie anche residenziali e senza limiti di collocazione sul territorio. Presentato con l’alibi dell’adeguamento degli impianti sportivi, l’emendamento ha ben poco, se non nulla, a che fare con lo sport.  Di analoga legge per accelerare sulla realizzazione degli stadi si parla dal 2007, quando veniva collegata alla candidatura dell’Italia a organizzare Euro 2012, provvedimento poi presentato in Senato nel 2009. Lo schema è sempre quello: con la motivazione condivisibile di ammodernare gli impianti e favorire lo sport si propongono cubature di tutti i tipi, nuovi appartamenti e possibili aggiramenti delle norme esistenti, inclusi i vincoli ambientali e idrogeologici. E paradossalmente di tale emendamento si parla anche oggi, giornata di lutto nazionale per la tragedia sarda, che deriva anche da un cattivo uso del suolo ed da una sregolata cementificazione del territorio. L’appello continuo all’emergenza serve solo per stravolgere le scelte delle amministrazioni, mentre i Comuni avrebbero avuto tutto il tempo di istruire le pratiche per vie ordinarie. Mi auguro che il Governo non voglia mettere  in pericolo il cammino della finanziaria presentando un emendamento inaccettabile sotto tutti i punti di vista” così Ermete Realacci, Presidente della Commissione Ambiente Territorio e Lavori Pubblici della Camera, commento il famigerato emendamento stadi.


Ufficio stampa On. Realacci

Pubblicato il 21/11/2013 alle 12.37 nella rubrica Comunicati Stampa.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web