Blog: http://ermeterealacci.ilcannocchiale.it

Mafia, a Libera c’è l’Italia migliore. La politica sia all’altezza

Roma, 23 ottobre 2009 
 
“A Libera c’è l’Italia migliore. Quella dei cittadini, delle associazioni, del volontariato che in prima persona ogni giorno combattono la mafia. La politica non può rimanere indietro, ma dimostrare di sapere essere all’altezza di queste energie della società”, lo afferma Ermete Realacci (PD) inviando il suo augurio di buon lavoro in occasione della seconda edizione di 'Contromafie, gli stati generali dell'antimafia.
“Con Libera da anni siamo impegnati nella lotta alla ecomafie”, prosegue Realacci, “in una battaglia che sappiamo è ben lungi dall’essere vinta. Sebbene oggi si possa contare su una maggiore attenzione e sensibilità da parte dei cittadini e delle istituzioni, ci troviamo di fronte ad una criminalità sempre più spregiudicata e strutturata nella devastazione dell’ambiente. Proprio in questi giorni, il ritrovamento del mercantile a Cetraro, probabilmente una delle cosiddette navi dei veleni, ci ricorda l’attualità dei traffici illeciti di rifiuti, business milionario che per mezzo di network illegali gestisce rotte che attraversano il Paese in tutte le direzioni, adeguandole a seconda delle esigenze e delle opportunità”. “Anche in questo campo c’è molto da fare”, conclude Realacci, “a cominciare dall’introduzione dei reati ambientali nel codice penale, provvedimento che da più legislature viene messo in coda alle priorità e che, invece, rappresenterebbe uno strumento indispensabile per rendere realmente efficace l’azione di repressione contro questi crimini che non solo danneggiano l’ambiente, ma mettono in grave pericolo la salute e il futuro di migliaia di cittadini”.
 
Ufficio Stampa On. Realacci

Pubblicato il 23/10/2009 alle 19.0 nella rubrica Comunicati Stampa.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web