Blog: http://ermeterealacci.ilcannocchiale.it

Elezioni: aprire a confronto anche con forze ambientaliste e democratiche

Roma, 9 giugno 2009 
 
“Il Partito Democratico deve ripartire dalle origini e lavorare in Italia e in Europa per aprire un rapporto di lavoro anche con le forze ambientaliste e quelle più avanzate dell’area liberale e democratica. Anime che del resto già sono parte costitutiva del Partito Democratico. In un momento che segna in tutta Europa l’evidente stanchezza dei partiti di sinistra, in particolare quelli dell’area socialista, deve far pensare quanto accaduto soprattutto in Francia con il grande successo dei verdi riformisti di Cohn-Bendict”, lo afferma Ermete Realacci, responsabile ambiente del Partito Democratico.
“Date le difficilissime condizioni in cui è avvenuta questa competizione elettorale”, prosegue Realacci, “la tenuta del Partito Democratico è positiva. Sicuramente sono stati smentiti gli annunci trionfalistici e dilaganti di Berlusconi. Ora è chiaro che oltre all’impegno per i ballottaggi, bisogna saper cogliere i segnali di tenuta e rilanciare proprio dai temi e dagli impulsi che diedero origine al Partito Democratico. Quelli di un grande partito che vuole parlare alla maggioranza del paese, superare gli schemi del passato e chiamare a raccolta le energie più vitali per costruire un’alternativa possibile.” 
 
Ufficio stampa On. Realacci

Pubblicato il 9/6/2009 alle 11.49 nella rubrica Comunicati Stampa.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web