Blog: http://ermeterealacci.ilcannocchiale.it

Terremoto, grave anteporre discussione su intercettazioni a sisma

Roma, 27 maggio 2009 
 
“Anteporre il decreto sulle intercettazioni a quello sul terremoto nella discussione dell’aula di Montecitorio è una grave scelta politica”, lo afferma Ermete Realacci, commentando la decisione di calendarizzare il decreto sulle intercettazioni prima di quello sul terremoto in Abruzzo.
“Le intercettazioni non sono certo una priorità del paese”, attacca Realacci, “e il testo così come attualmente formulato presenta molti punti delicati che renderanno più difficile il contrasto di crimini odiosi. La ricostruzione post terremoto invece è un urgenza per far ripartire l’Abruzzo e dare speranza ai cittadini abruzzesi. E qui i punti da affrontare per migliorare in Parlamento il decreto sono molti: dall’esigenza di avere più risorse e con più certezze, al pieno coinvolgimento delle amministrazioni locali nella ricostruzione, fino alla necessità di avviare a partire dall’ Abruzzo un piano di messa in sicurezza antisismica del patrimonio edilizio esistente nelle aree a maggiore rischio del paese. Se la politica non affronta i veri bisogni degli italiani a cosa serve?”.
 
Ufficio stampa On. Realacci

Pubblicato il 27/5/2009 alle 15.35 nella rubrica Comunicati Stampa.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web