.
Annunci online

condividi:

Condanna Ue rifiuti indegna di un grande paese civile, far pagare chi ha sbagliato

Roma, 2 dicembre 2014 



 

 

“È inaccettabile che un grande paese come l’Italia venga punito per il mancato rispetto della normativa Ue in materia di gestione dei rifiuti e delle discariche. Credo sia giusto far pesare le multe sulle amministrazioni inadempienti. Sul fronte dei rifiuti possiamo vantare anche casi eccellenti: penso ad esempio a Milano che insieme a Vienna è prima tra le grandi città europee sopra il milione di abitanti per raccolta differenziata o al fatto che l’Italia è leader in Europa nell’industria del recupero. Facendo meglio anche della Germania: mentre i tedeschi recuperano 22,4 milioni di tonnellate di materiali, nel nostro Paese raggiungiamo i 24,1 milioni. È poi necessario incentivare i comuni che gestiscono i rifiuti in modo virtuoso puntando sulla differenziata anziché sulla discarica, proprio come propone il Collegato Ambientale licenziato dalla Camera, e contrastare i fenomeni criminosi con tutti gli strumenti legislativi ad oggi vigenti. Per fare un salto di qualità in questa direzione è urgente approvare in tempi rapidi la legge che introduce i reati ambientali nel nostro codice penale. Una legge passata a larga maggioranza alla Camera e all’esame del Senato da dieci mesi”, così Ermete Realacci, presidente della Commissione Ambiente Territorio e Lavori Pubblici della Camera, commentando la condanna Ue all’Italia per la questione rifiuti.



Ufficio stampa On. Realacci




Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. ue rifiuti multe discariche condanna riciclo differenziata abusive reati ambientali


permalink | creato da team_realacci il 2/12/2014 alle 10:42 | Versione per la stampa
sfoglia novembre        gennaio
Sono nato a Sora (FR) il primo maggio 1955 e vivo a Roma. Ho guidato fin dai primi anni Legambiente, di cui sono tuttora presidente onorario. Ho promosso e presiedo Symbola, la Fondazione per le qualità italiane... biografia completa
 
Archivio
Blog letto1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom