.
Annunci online

condividi:

Petrolio: il governo renda noti gli studi su piattaforme petrolifere

Roma, 3 settembre 2010
 
“Serve una moratoria per trivellazioni petrolifere nel Mediterraneo. Il Governo italiano deve prendere una posizione chiara. Sono molti i fronti aperti e occorre la massima serietà e trasparenza per scongiurare che una tragedia come quella del Golfo del Messico, a cui si aggiunge il nuovo allarme di ieri, possa accedere in delicato ecosistema come quello del Mediterraneo. Desta preoccupazione il silenzio sulla nuova trivellazione a grande profondità avviata dalla BP al largo della Libia, così come sarebbe utile sapere cosa ne è stato dello studio avviato dalla Commissione per gli idrocarburi e le risorse minerarie del Ministero dello Sviluppo economico per analizzare le cause, le circostanze e le relative misure di sicurezza di quando avvenuto negli Stati Uniti i cui risultati erano attesi alla fine del mese di luglio, ma di cui non si è saputo più niente. Alla ripresa del lavori parlamentari chiederemo al Governo di riferire su questo specifico tema. Il nostro paese, per la posizione geografica e politica che ha nel bacino del Mediterraneo, ha il dovere di essere capofila in un’azione internazionale di tutela dei nostri mari”, lo afferma Ermete Realacci, responsabile green economy del Pd, tornando sull’incidente accaduto ieri alla piattaforma petrolifera allargo della Luisiana.
 
Ufficio Stampa On. Realacci



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. moratoria petrolio trivellazioni mediterraneo bp off-shore ptrolifere


permalink | creato da team_realacci il 3/9/2010 alle 16:41 | Versione per la stampa
sfoglia agosto        ottobre
Sono nato a Sora (FR) il primo maggio 1955 e vivo a Roma. Ho guidato fin dai primi anni Legambiente, di cui sono tuttora presidente onorario. Ho promosso e presiedo Symbola, la Fondazione per le qualità italiane... biografia completa
 
Archivio
Blog letto1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom