.
Annunci online

condividi:

Referendum: grave spreco di denaro pubblico, considerare rinvio al 2010

Roma, 17 aprile 2008 
 
“Ho sostenuto il referendum e faccio parte del comitato promotore perché ho sempre pensato che lo strumento referendario fosse una leva per spingere le forze politiche e il Parlamento a cambiare una pessima legge elettorale. Non perché ritengo che la legge che produrrebbe il referendum abrogativo, che come è noto ha dei limiti, sia la soluzione. In caso di vittoria del referendum, infatti, il Parlamento dovrebbe comunque lavorare per cambiare la legge elettorale. Nel caso venisse confermata la volontà di non accorpare il referendum alle elezioni europee, sarebbe un fatto gravissimo per il paese che in un momento difficile come quello che stiamo attraversando vorrebbe dalla politica segnali di responsabilità e non sperpero di denaro pubblico per sanare i dissidi interni alla maggioranza. In questa direzione è perciò da prendere in seria considerazione l’ipotesi di rinviare di un anno il referendum per accorparlo alle elezioni regionali. Ci sarebbe un anno di tempo per cambiare la “porcata” elettorale e al tempo stesso per non sprecare i soldi degli italiani”, lo afferma Ermete Realacci, responsabile ambiente del PD.
 
Ufficio stampa On. Realacci

sfoglia marzo        maggio
Sono nato a Sora (FR) il primo maggio 1955 e vivo a Roma. Ho guidato fin dai primi anni Legambiente, di cui sono tuttora presidente onorario. Ho promosso e presiedo Symbola, la Fondazione per le qualità italiane... biografia completa
 
Archivio
Blog letto1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom